Cappuccetto Rozzo


Spettacolo con Attori e Burattini


  • Data: 30/7/2021 20:30
  • Posizione: GAL - Terre di Murgia (Mappa)
  • Ulteriori Informazioni: Piazza della Resistenza - Altamura

Costo: 5

Acquista Ora

Descrizione

Produzione

La Casa di Creta (Inghilterra - Italia)

Testo e Regia di Antonella Caldarella

con Antonella Caldarella e Steve Cable
Musiche originali di Steve Cable

Burattini di Tiziana Rapisarda

Un colorato cantastorie straniero arriva con la sua fedele chitarra per raccontare, cantando, la fiaba più amata dei bambini… e tutto andrebbe per il verso giusto se non fosse per Gigetto, un dispettoso burattino che, dopo una carrellata di gags, riesce definitivamente ad interrompere l’amico cantastorie per convincerlo a cambiare la storia. Fatto il patto, la nuova storia comincia con un prologo musicale cantato col pubblico e l’azione si sposta nella baracca dei burattini dove una madre cerca la sua ‘dolce bambina’, chiamandola finché la figlia irrompe in scena con tanto di accento palermitano e carattere scontroso. Così il viaggio verso la casa della Nonna inizia e prima di arrivarci la nostra ‘dolce bambina’ mangerà tutte le frittelle, si ubriacherà col vino, sbaglierà strada e maltratterà per scherzo il ‘lupo cattivo’. La riveduta trama si risolverà, come tradizione vuole, presso la casa della Nonna ma in maniera decisamente diversa del solito per poi finire con la canzone iniziale ripresa dal cantastorie insieme al pubblico.

 La forza di questo spettacolo musicale a tecnica mista – burattini in baracca e attore a vista – non sta tanto nello stravolgimento della trama classica alla maniera di Rodari (non è la prima e non sarà l’ultima volta che un tale pretesto drammaturgico fa nascere uno spettacolo) ma piuttosto nella forza scenica degli interpreti. Il cantastorie (Steve Cable) canta, suona, salta, assume pose plastiche che ricordano i comici dell’arte, litiga coi burattini, prende bastonate, si appella al pubblico – insomma, è una presenza “fisica” che fa da contrasto ai burattini e mantiene corporeamente le stesse energie e ritmi dei ‘piccoli colleghi’. Da burattinaia solista, Antonella Caldarella abbina una accurata manipolazione dei burattini in gommapiuma ad un’ottima qualità di recitazione. Oltre alla curatissima distinzione delle voci, la Caldarella gioca sulle potenzialità melodiche e ritmiche delle battute stesse. Tutto ciò ha reso di questo ‘cavallo di battaglia’ un consolidato successo in venticinque anni di repliche.

Dedicato ai ragazzi dai 5 in su

QUESTO SITO È STATO CREATO TRAMITE